Descrizione immagine
Descrizione immagine

teamdaje@gmail.com

                           segreteria@fondazionefatebenefratelli.it

 0668370504

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
La gestione delle emergenze-urgenze in ostetricia è piuttosto complessa e implica il coinvolgimento di diverse figure professionali (ginecologo, ostetrica,l’anestesista, neonatologo,l’infermiere).

Qualità ed efficacia del trattamento spesso dipendono da un buon coordinamento del team di specialisti coinvolti.

Tale aspetto è frequentemente ostacolato dalla mancanza di procedure concordate efficienti per la gestione delle varie situazioni cliniche, dall'utilizzo di una terminologia non ben codificata per stabilire il grado di urgenza ostetrica, dalle difficoltà nel monitoraggio accurato del benessere fetale in travaglio di parto.

Allo scopo di ottimizzare l'assistenza e le cure, sia per la madre che per il neonato, l'équipe di sala parto dovrebbe possedere conoscenze comuni ed elaborare protocolli standardizzati per le patologie che caratterizzano le emergenze ostetriche e le differenti modalità di trattamento.

La simulazione costituisce l'elemento distintivo e peculiare che garantisce sempre più elevati standard qualitativi di sicurezza dando la possibilità di applicare assieme a progetti decisionali la comunicazione e la dinamica di gruppo multidisciplinare.

 

 

Descrizione immagine

La metodologia, che porta la persona ad essere al centro del percorso formativo con un ruolo attivo, si basa su cinque momenti:

 

FORMAZIONE TEORICA: la tecnica formativa parte da un momento teorico nel quale i relatori si rapportano con i partecipanti sui temi del corso.

 

TASK TRAINERS: modelli anatomici che permettono l’allenamento di una singola tecnica in ambientazioni realistiche come ad esempio una sala operatoria, una corsia d’ospedale, il pronto soccorso, l’ambulanza e molto altro.


SIMULAZIONE VIRTUALE: attraverso cui la gestione del paziente virtuale avviene in maniera interattiva e in tempo reale e il discente assiste alla risposta fisiopatologica derivante dalle sue scelte diagnostico terapeutiche.


SIMULAZIONE REALE una metodologia completamente interattiva in cui un innovativo simulatore, in scala 1:1, simula situazioni cliniche in ambienti isolati e completamente attrezzati come nella realtà quotidiana delle strutture ospedaliere. Debriefing: al termine di ciascuno scenario, tutto quanto è accaduto durante la simulazione viene riproposto agli operatori in chiave costruttiva e discusso in modo interattivo con l’istruttore.

 

PRATICA CLINICA: è il momento di ritorno alla quotidianità dove l’applicazione corretta della tecnica formativa consente un giusto protocollo nelle situazioni mediche reali.

 

 

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine